Boston Cream Pie Cupcake

Print Friendly, PDF & Email

Due occasioni in una: la richiesta di una “amica virtuale” e la commemorazione di una “ferita” sempre aperta in una delle più belle città del mondo…

Era da tempo che meditavo di provare la versione cupcake della famosa Boston Cream Pie. Nei miei giorni “americani”, diversi anni fa, mi cimentavo nella realizzazione classica della torta – e ogni volta aveva un gran successo. Poi è arrivata la richiesta di Zavorrina, e come resistere?

Dosi per 12 cupcake:

80 gr di burro, a temperatura ambiente

175 gr di zucchero bianco

1 uovo grande, a temperatura ambiente

2 cucchiaini di estratto naturale di vaniglia

190 gr di farina 00

1 cucchiaino e 1/2 di lievito per dolci

1 pizzico di sale

150 gr di latte intero

Per la crema pasticcera:

4 tuorli grandi

120 gr di zucchero bianco

50 gr di fecola di patate

1 pizzico di sale

1/ 2 litro di latte intero

1 cucchiaino di estratto naturale di vaniglia

Per la ganache al cioccolato:

170 gr di cioccolato fondente, tagliato a pezzetti

80 gr di panna liquida da montare

Comincio a preparare la crema pasticcera, visto che deve rimanere in frigo per almeno un paio d’ore. In una ciotola, aiutandomi con una frusta metallica a mano, sbatto i tuorli fino a farli diventare un composto liscio e omogeneo:In un pentolino unisco lo zucchero, la fecola di patate, il sale e – mescolando continuamente – verso a filo il latte. Metto il pentolino sul fuoco e, sempre mescolando, faccio cuocere fino a quando il composto sia diventato denso e si vedono comparire le prime bolle, circa 5 minuti.

Mescolando continuamente con la frusta metallica a mano, verso lentamente 1/3 del composto di latte nei tuorli. In questo modo si temperano le uova e si evita che diventino “strapazzate” (!):Verso questo composto nel pentolino con la rimanente miscela di latte e rimetto tutto sul fuoco. Porto a ebollizione e cuocio fino a quando la crema è diventata consistente. Faccio passare la crema attraverso un colino a maglie fini, per eliminare qualsiasi grumo, copro la superficie con una pellicola e la trasferisco in frigorifero per almeno 2 ore.

Comincio a preparare l’impasto per i cupcake. Preriscaldo il forno a 180°. Imburro e infarino una teglia da muffin e la metto da parte. In una ciotola setaccio la farina, il lievito e il sale. In una tazza graduata combino il latte e l’estratto naturale di vaniglia. Usando il mio mixer KitchenAid, dotato di frusta piatta e a velocità medio/alta, cremo il burro e lo zucchero fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso. Aggiungo l’uovo, mescolando bene. Riduco la velocità del mixer a lenta e unisco, alternandoli, il composto di farina e quello di latte – iniziando e terminando con la farina.

Aiutandomi con una paletta da gelataio, verso una pallina di impasto all’interno di ciascun alveolo e faccio cuocere per circa 20 minuti (vale la prova stuzzicadenti!):A cottura ultimata, estraggo la teglia dal forno e la lascio riposare per 10 minuti:Usando una spatolina o un contello estraggo i tortini dalla teglia e li lascio raffreddare completamente su una gratella:Preparo la ganache al cioccolato: in un pentolino porto a ebollizione la panna liquida. Trasferisco il cioccolato a pezzetti in una ciotola, dove poi verso la panna bollente, e attendo qualche minuto. Con una spatola mescolo lentamente fino a quando il cioccolato è sciolto e il composto è cremoso e lucido:Con l’aiuto di un coltello seghettato, taglio i tortini a metà trasversalmente:Verso un cucchiaio di crema pasticcera nella metà inferiore:Copro con la calottina superiore e termino facendo colare circa un cucchiaio di ganache al cioccolato: Per quest’ultima operazione, trasferisco i tortini su di una gratella, posata sopra un foglio di carta da forno. Trasferisco le Boston Cream Pie in frigorifero per circa una mezz’oretta e poi le porto in tavola.

Nonostante siano di Boston, le dedico a una delle città più belle del mondo e al ricordo della sua ferita che probabilmente non si rimarginerà mai. Ma ricordare è importante….Buona domenica!

Con questo cupcake partecipo al contest “L’ora del tea” della mia amica Federica.

54 risposte a “Boston Cream Pie Cupcake”

  1. Bellissimi i cupcakes e bella anche la dedica!!
    Amando molto sia la crema pasticcera che il cioccolato penso proprio che prossimamente provero’ a riprodurli 🙂

    1. Ciao Fra, ci si mette un pó di tempo ma vedrai che il risultato lascerà a bocca aperta gli amici: io ne ho portati 6 in ufficio ed è stata subito festa!! 🙂

  2. Ciao Francesco. Innanzitutto mi unisco a te nel ricordo degli abitanti di N.Y.; Non dimenticherò mai quel giorno!
    Passando ai cupcake: dalla prima foto non avevo dubbi che erano FAVOLOSI!!!!!
    BRAVO!!!

  3. grazie Francesco,
    sei un mito.
    prossimamente li farò anch’io
    l’estratto di vaniglia naturale l’hai trovato a Ravenna?? dove??
    ciao
    zavorrina

    1. Ma scherzi?! Grazie a te per l’ispirazione! Ho comperato l’estratto di vaniglia a Londra…

  4. Sono fantastici Francesco! 🙂
    Si possono conservare per più giorni o vanno mangiati ‘al momento’? Grazie!!

    1. ciao Tullina, grazie! io li ho fatti sabato, conservati in frigo in contenitori ermetici e portati in ufficio lunedì mattina… sbaffati in un batter d’occhio! secondo me sarebbero arrivati anche a martedì, ma con la crema meglio non rischiare troppo. A presto!

      1. Di solito i miei cupcakes quando li lascio in frigo diventano durini e l’impasto non è più soffice e leggero.. 🙁

  5. Ciao Francesco, sono anch’io di Ravenna e, come te, una grande appassionata del mondo anglosassone, soprattutto dal punto di vista kitch-culinario. In pratica sono ossessionata dai cupcakes (ma anche dall’IHOP), ma pare che in pochi condividano questa mia passione senza considerarmi un po’ fuori. Ho in mente una cosa da un po’ di tempo e tu capiti a fagiolo. Vorrei approfondire con te l’argomento cupcakes/Ravenna…;). Mi mandi il tuo indirizzo e-mail? ciao!

  6. Bravo Francesco,li avevo notati sul libro della nostra amata Martha Stewart 😉 dovrò farli prima o poi perchè mi sembrano davvero deliziosi!!
    Il ricordo dell’11 settembre rimarrà nella nostra memoria per sempre e sicuramente la capacità degli americani di sapersi rialzare sempre e comunque,è la cosa che meglio li contraddistingue dal resto del mondo.Un abbraccio,bellissimo post.

    1. Grazie Fede, sempre carinissima. Hai ragione, anch’io volevo farli ta tempo e finalmente mi sono deciso: come per tutte le cose, una volta che si comincia sembra tutto più facile! Pensa che voglio ‘iscrivere’ proprio loro al tuo concorso! 🙂

  7. Ciao Francesco! Due cose. La prima: ieri sera ho scovato un negozio a Forlimpopoli in cui hanno una varietà incredibile di oggetti/arnesi/accessori per torte American style e cupcakes (pirottini colorati, tubetti di colorante e glitter, decorazioni di ogni forma/colore/misura, per non parlare poi degli arnesi veri e propri per cucinare…).La tipa del negozio (di casalinghi) è un’appassionata di pasticceria ed è per questo che tiene questo assortimento degno del miglior store americano. Non ti sto a dire quello che ho comprato….O_O
    Seconda cosa: forse lo sai già, ma il 15 e 16 ottobre a Bologna c’è The Cake Show, manifestazione rivolta ad appassionati e professionisti del settore “pasticceria decorativa”. Questo è il sito: http://www.thecakeshow.it.
    Buona giornata e a presto!

    1. Ciao Edith! Nooooooo… Indirizzo! Indirizzo! Indirizzo! Faccio un’incursione barbarica e accendo un mutuo per comprarmi tutto!! 🙂 Sapevo del Cake Show e pensavo di farci un salto sabato oppure domenica. Tu ci sarai? Ci si vede là?

  8. Ciao Francesco con piacere vedo che hai preparato questi fantastici dolcetti.
    Ho bisogno di un informazione tecnica,
    dovendo preparare una torta piuttosto che dei cupcake
    quanto grande dovrebbe essere la tortiera?
    Spero tu riesca a darmi questa risposta 🙂
    Grazie anticipatamente.
    Miele

    1. Ciao Miele, ti consiglio una tortiera diametro 20cm, aumentando il tempo di cottura dell’impasto. Ricordo anch’io quando, mentre abitavo a Seattle, la preparavo… Durava pochissimo perchè veniva fatta fuori in un batter d’occhio!! 🙂

  9. Ma ciao, eccoti il link del negozio: http://www.cucinaefantasia.it
    Sul sito trovi anche le indicazioni per raggiungerlo, ma è facilissimo, se conosci la zona: praticamente sulla via Emilia, proprio di fronte alla Rocca di Forlimpopoli c’è una strada che porta a Meldola: è quella, trovi il negozio sulla destra dopo 500metri. Sull’insegna c’è scritto “Morgagni” e la ragazza (proprietaria) è carinissima e molto gentile e disponibile. Ieri sera appena entrata volevo chiedere la residenza lì.
    A Bologna ci andrò sicuro, ma non so ancora se il sabato o la domenica. Ci aggiorniamo.

    1. grazie mille Edith!! Se la prossima volta che ci vai non trovi più niente, sai chi è stato il responsabile del saccheggio!! ^__^

  10. Fatti…provati…buooooniiiii!!!
    Ok, non mi son venuti precisi precisi ai tuoi, belli gonfietti…I miei son un pò piatti perchè ho usato un lievito per dolci che mia mamma ha preso in Inghilterra e che…non lievita niente 😛 Non so come fanno lassù…
    Ma sono venuti bellissimi e buonissimi (cosa più importante)comunqueeee!!!

    W il Guru dei Cupcakes Francesco! 😉

    Un abbraccione!

    1. hai ragione, Monica, questa ricetta è una garanzia!! E grazie mille per la citazione, un onore!! 🙂

  11. Ciao Francesco! ti volevo fare anche io i miei complimenti per il tuo bel sito e per la passione e la simpatia con cui fai i video,continua cosi’!! Io personalmente ho fatto ultimamente l’impasto dei cupcakes di questa ricetta perche’non ho capito qual’e’il tuo impasto base(cupcakes alla vaniglia per intenderci)e devo dire che e’venuto soffice come una nuvola!Pero’a me si e’appiattito una volta fuori dal forno..mah!.. Cmq visto che ci sono volevo aggiungermi a quel coro di persone a cui non viene il frosting al Philadelphia..c’e’poco da fare viene liquido!!e per tre volte!! Si’lo so ho messo il Philadelphia in vaschetta perche’qui in Grecia non vendono quello in panetto ma l’ho sgocciolato per bene,ma niente!ci rinuncio..pero’in compenso faccio meta’ panna vegetale e meta’Philadelphia con aggiunta di zucchero a velo e viene una bellezza!!e buonissimo!!!tu che ne pensi??…Baci e grazie ancora per le tue ricette!!

    1. ciao Barbara, accipicchia dalla Grecia! che bel paese!! Hai scovato proprio la mia ricetta base preferita, quella alla vaniglia dei boston cream pie cupcakes. se si sono sgonfiati, controlla magari la prossima volta se non hai aggiunto troppo lievito: a volte si afflosciano proprio per quello – ma non demordere e vedrai che risultati! Purtroppo non mi sorprende che il philadelphia in vaschetta faccia venire il frosting liquido… anch’io ne so qualcosa! ma che brava, hai trovato una combinazione insolita ma davvero stuzzicante di frosting: la provo anch’io!! 🙂 a presto e grazie per il commento e la simpatia!

  12. ciao Francesco. complimenti per le tue golosissime meraviglie. ne ho gia provate cinque diverse in meno di due settimane… inutile dire che non sono durate fino al giorno dopo…. ho fatto anch io il frosting al philadelphia, ho usato quello in vaschetta, non riesco a trovare quello in panetti, e si,non era molto solido ma l ho messo in frigo per un paio d ore prima di usarlo e sono riuscita a lavorarlo abbastanza bene.
    devo fare 80 cupcakes per il battesimo del mio pupetto e sto provando quanti piu gusti posso fino a settembre, che scusa e che sacrificio per i fratelli e il papà. i tuoi consigli sono preziosissimi e sono d accordo sull importanza della qualità degli ingredienti e che “il BURRO non è mai abbastanza”, anch io adoro julia child..pensa traducendo il suo ricettario… penso che per quando andro in pensione sarà finito.
    ho provato i boston cream pie solo che al posto della crema pasticcera ho usato il frosting al cioccolato con il philadelphia che mi era avanzato… squisiti anche cosi. grazie e alla prossima ricetta golosa…

    1. Ciao Fabi, grazie per il bel commento!! Anche a me piace sperimentare, nasce sempre qualcosa di interessante! Se poi si fanno varianti di un cucpake speciale come questo… mhhh, chissà che bontà! 🙂

      1. ciao…. non ho resistito…. li ho rifatti ma seguendo la ricetta con crema pasticera…. che dire…
        un altro gusto da aggiungere al dolce del battesimo… mannaggia ai golosoni!!!!

  13. Super bravissimo ! E che fantasia!! Sono appena stata a Berlino ed ho scovato una pasticceria dove facevano SOLO cupcakes!! Una meraviglia! Ma erano davvero micro! I tuoi che diametro hanno?? Grazie e continua così !!

  14. Dovevo fare (su richiesta!) dei muffin da portare ad una cena e non sapendo cosa fare di nuovo e goloso ho deciso di provare i tuoi Boston Cream Pie Cupcake e sono venuti FANTASTICI!!!!
    Grazie mille per la ricetta.

    1. Che bello, come sono contento! Vero che è una grande soddisfazione quando vengono spazzolati?! 🙂

  15. Ciao Francesco grazie a 2 delle tue ricette di cupcake ho fatto un figurone ho fatto l impasto che hai fatto nei cupcake Flambé con l aggiunta di aroma alla mandorla e cupcake vanilla 🙂 li ho fatti la prima volta per il baby shower di mia figlia e poi giorno 4 li fatti per la festa della nascita é vero che si conservano bene 🙂 io pero nn li metto mai in frigo ma li chiudo in un contenitore ermetico e sono come appena sfornati! poi é un piacere vederti in video sei simpatico fresco e professionale !

    1. grazie mille Vero! che piacere sapere che hai rifatto una ricetta e che ha riscosso così tanto successo! 🙂

  16. Caro Francesco, complimenti per il sito e le golosità che proponi, è tutto davvero accattivante! Proverò questa ricetta al più presto ma sapendo già che non basteranno, dimmi…posso anche raddoppiare la dose?!
    Ti seguo fedelmente, un saluto e a presto!

    1. ciao Gabri, grazie che bello! Io ho provato una volta a raddoppiare la dose e purtroppo il risultato non è così buono. se possibile ti consiglio di fare due infornate perchè in questo modo sei tranquilla… A presto! 🙂

    1. Ahio ahio… Potresti provare a riscaldare a bagnomaria la ganache solidificata, dovrebbe ritornare lucida e fluida… Ma ho visto i tuoi (ps: grazie x la menzione!) e sono belli anche spalmati!! 🙂

  17. ciao!posso usare la tua ricetta anke x la torta o va bene solo x l impasto dei cup cake?
    complimenti!!!!

    1. ciao Layla, puoi fare sicuramente una torta, attenta solo al tempo di cottura perché con la torta cambia. Grazie e a presto! 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.