Cupcake della Principessa

Print Friendly, PDF & Email

Una variante mini della famosa Prinzesstarta, la tipica torta svedese dedicata alle teste coronate del nord!

Ogni tanto l’ispirazione viene anche pensando a come “rimpicciolire” una torta importante, creata per celebrare le principesse della Svezia. Sono stato in Svezia solo una volta – ma nessuno mi aveva mai parlato di questa golosissima delizia locale: nella versione originale si tratta di un pandispagna (toh, che coincidenza!) che alterna strati di crema pasticcera e marmellata al mirtillo, ricoperto poi di marzapane verde (oppure rosa). La prossima volta, dovessi ritornare al freddo ma affascinante nord, non mi sfuggirà!

Guarda la video-ricetta su PandispagnaTV!

Dosi per 16/18 cupcakes.

Per l’impasto:

3 uova grandi, a temperatura ambiente

75 gr di farina

75 gr di fecola di patate (o maizena)

150 gr di zucchero

1 cucchiaino di estratto naturale di vaniglia

1/2 bustina di lievito (8 gr)

Per la farcitura:

Marmellata di Mirtillo

Per la copertura:

1 tuoro grande

200 gr di mascarpone

35 gr di zucchero a velo, setacciato

Per la decorazione:

marzapane verde

zucchero a velo

Preriscaldo il forno a 180°. Fodero la mia teglia da muffin coi pirottini di carta e la metto da parte. In una ciotola setaccio la farina, la fecola e il lievito. Setaccio nuovamente e poi con una frusta metallica a mano amalgamo bene tutti gli ingredienti. Metto la ciotola da parte:

Nella ciotola del mio mixer elettrico, dotato di frusta a filo, unisco le uova e lo zucchero e frullo a velocità medio-alta fino a quando il composto diventa chiaro, soffice, spumoso e comincia a formare delle creste sulla superficie:

Aggiungo gradualmente la miscela di farina e aziono il mixer a intermittenza, per incorporare la farina senza smontare il composto. Ripeto l’operazione per 2-3 volte, fino ad esaurimento della farina. Con l’aiuto di una paletta da gelataio verso una pallina d’impasto in ciascun pirottino e inforno per circa 20 minuti (vale la prova stuzzicadenti!):

A cottura ultimata estraggo la teglia e la posizione su di una gratella per fare raffreddare completamente i tortini. Nel frattempo preparo la “crema” per la copertura: in una ciotola combino il mascarpone e lo zucchero a velo con l’aiuto di una spatola, poi unisco il tuorlo e lo amalgamo bene con una frusta metallica a mano.

Una volta raffreddati i tortini, li “incido” con un elimina-torsoli nel centro e riempio la cavità con la marmellata ai mirtilli (non volevo utilizzare una sacca a poche e quindi mi sono servito di un sacchetto per alimenti a chiusura ermetica al quale ho tagliato un angolino):

Successivamente, aiutandomi con una spatolina ricurva (o un coltello), spalmo un cucchiaio di “crema” al mascarpone e tuorlo sulla superficie del cupcake:

Stendo il marzapane colorato sul piano di lavoro precedentemente cosparso di zucchero a velo fino ad ottenere una “sfoglia” dello spessore di circa 2-3 mm. Con un coppapasta (o tazza/bicchiere grande) ritaglio tanti cerchi leggermente più grandi della superficie del cupcake e con questi copro a mo’ di calottina la parte superiore del tortino, ripiegando bene i bordi per coprire tutto l’impasto e la crema di mascarpone:

Termino con una bella pioggia di zucchero a velo e un fiorellino di zucchero:

Buona settimana!!

25 risposte a “Cupcake della Principessa”

  1. Corsi!?!?!?!?
    dove?? quando?? come?? 🙂
    sono bellissimi questi cupcakes!! devo imparare a farla nella variante rosa per il compleanno della mia principessa!!!!
    Grazie! 😉

    1. ciao Raffy, faccio qualche corso per California Bakery a Milano, sono divertentissimi – se sei della zona te li consiglio proprio! A presto!

      1. Milano?!?! mmmm non proprio in zona! io abito a Rimini…..se fai qualcosa in Romagna magari…..:)

  2. Caro Francesco,non li conoscevo questi dolci svedesi e devono essere deliziosi oltre che belli!!Mi piace molto l’idea di rimpicciolire torte famose in versione cupcakes,che sono decisamente più belli e più buoni!!
    Una curiosità quando usi il levatorsoli arrivi fino in fondo al tortino o ti fermi un pò prima?Ho adottato questa tua idea superlativa per riempirli quando li farcisco di marmellata o nutella(disolito…..)e tendo sempre ad arrivare fino in fondo per avere più farcia mio marito dice che esagero 😉
    Ho appena pubblicato i cupcakes ai marshmallows e navigando in rete mi sono imbattuta in questo video,ti piacerà perchè unisce due cose che amiamo molto i cupcakes e Martha 😉 e la ricetta deve essere straordinaria,da fare prima o poi,te che sei un “USA addicted”!!Ciao Fede.

    http://junebugweddings.com/blogs/what_junebug_loves/archive/2011/12/23/holiday-cupcake-recipe-chocolate-graham-cracker-trophy-cupckaes.aspx

    1. Ciao Fede, la parte piú bella è proprio quella di inventarsene sempre una nuova e i grandi classici sono un’ispirazione incredibile! Per il levatorsoli: iomgeneralmente arrivo a 3/4 della profondità, altrimenti rischio di rompere le cartine sul fondo… Però puoi sempre fare un buco piú largo! 🙂
      Grazie per il video, me lo ricordo e ho provato la ricetta qualche tempo fa, fantastica!! L’impasto viene super-liquido ma quando lo si cuoce viene morbidissimo e buonissimo!! A presto!!

  3. Sì, confermo assolutamente: i tuoi corsi sono divertentissimi e…gustosissimi 😀
    Ero tra le tue allieve al corso di ieri sera @California Backery…il cupcake supercioccolatoso di San Valentino è stato spazzolato stasera: GNAM!!!!

    ^__^

    Chiara

    1. Me la sono dormita, Silvia?! Mannaggia che testa… In ogni caso, aggiunta assieme alle uova!! 🙂

  4. Bravissimo,ho fatto i cup della principessa e devo dirti grazie per questa ricetta stupenda come del resto tutte le altre che piano piano provero’,grazie a te ho provato a fare queste meraviglie e devo dirti che questo mondo dei cupcake mi ha preso in un modo spettacolare,grazie ancora.
    ciao gabry

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.