Print Friendly, PDF & Email

Mi è stato detto che l’aggettivo che meglio descrive questo cupcake è “lussuria”… E dopo averlo assaggiato non potrei essere più d’accordo!

A volte i cugini tedeschi ne sanno una più del diavolo… Dopo i simpatici pretzels (di cui vado ghiotto, non manco mai di acquistarne uno quando sono in transito all’aeroporto di Francoforte o Monaco!), uscirsene con una trovata così geniale come accoppiare ciliegie e cioccolato è veramente diabolico! Dopo l’ultima lezione dagli amici di California Bakery a Milano, ho fatto gli occhioni dolci e mi sono fatto preparare dall’infaticabile Sandra  una confezione di ciliegie in salsa, usate per la loro famosissima Cherry Pie:

No, cioè, veramente… Un pacchettino come questo ha quasi del “peccaminoso”! Quindi facciamogli onore e mettiamoci al lavoro!

Dosi per 14-16 cupcakes

Per l’impasto:

135 gr di burro, a temperatura ambiente + altro per imburrare la teglia

80 gr di cacao amaro in polvere + altro per cospargere la teglia

220 gr di farina 00

1 cucchiaino e 1/2 di bicarbonato

1 pizzico di sale

110 gr di zucchero semolato bianco

90 gr di zucchero di canna

2 uova grandi, a temperatura ambiente

90 ml di panna da cucina

185 ml di latte intero

3 cucchiai di succo di limone

1 confezione di ciliegie in salsa (oppure le mitiche amarene Fabbri)

Per la crema pasticcera:

4 tuorli d’uovo

120 gr di zuccher

50 gr di amido di mais

500 ml di latte intero

1 cucchiaino di estratto naturale di vaniglia

Per la ganache:

200 gr di cioccolato fondente

250 ml di panna fresca

Preriscaldo il forno a 180° (statico, non ventilato, perché così si controlla meglio la temperatura). Aiutandomi con un pennellino intinto nel burro morbido, spennello l’interno di ciascun alveolo. Cospargo con cacao amaro in polvere la teglia, la agito per assicurarmi che tutti gli alveoli siano ricoperti e la “sbatto” energicamente sul piano di lavoro per eliminare il cacao in eccesso. Verso 1 cucchiaio di succo di limone nel contenitore della panna (per creare una sorta di panna acida) e 2 cucchiai di limone nel contenitore del latte (per creare il cosiddetto “latticello”):

In una ciotola setaccio la farina, il cacao in polvere, il bicarbonato e il sale (nota: in questa ricetta non è previsto il lievito, in quanto abbiamo già la reazione del bicarbonato con l’acido del latticello e della panna acida. Provare per credere! ^__^). Amalgamo bene gli ingredienti con una frusta metallica a mano:

Nella ciotola del mio mixer KitcheAid, dotato di frusta piatta e a velocità medio-alta (8), unisco il burro e lo zucchero semolato. Quando il composto è diventato chiaro e spumoso, aggiungo lo zucchero di canna e continuo a mescolare:

Una volta che il composto è ben amalgamato e spumoso (ricordo di raschiare i bordi della ciotola di tanto in tanto!), aggiungo le uova, una alla volta, mescolando bene prima di ogni aggiunta successiva. Incorporo successivamente anche la panna acida:

Riduco la velocità del mixer a bassa (1) e alterno la miscela di farina/cioccolato (3 aggiunte) al latticello (2 aggiunte), iniziando e terminando con la farina. Ottengo un bellissimo impasto (che promette molto bene!), elastico e lucido, non troppo lavorato:

Aiutandomi con una paletta da gelataio faccio cadere una pallina di impasto all’interno di ciascun alveolo imburrato e “incioccolatato” (ora il prof mi mette in castigo per la licenza poetica…!). In questo modo i cupcakes cuoceranno in maniera uniforme:

Inforno la teglia nel forno pre-riscaldato e faccio cuocere per 20 minuti (vale la prova stuzzicadenti!). A cottura ultimata, estraggo la teglia e noto con somma gioia che i tortini sono lievitati benissimo! Appoggio la teglia su una gratella e la lascio raffreddare completamente:

Mentre i cupcake si raffreddano, preparo la crema pasticcera (la ricetta è descritta in quest’altra mia “avventura”) e la ganache al cioccolato (ricetta).

Aiutandomi con una spatolina (o un coltello), estraggo con cautela i cupcakes:

Con un coltello seghettato li taglio a metà longitudinalmente, quindi pennello entrambe le superfici interne con uno sciroppo ottenuto mescolando 3-4 cucchiai di sciroppo di amarene e 1 cucchiaio d’acqua:

Posiziono 4-5 ciliegie sulla parte inferiore del cupcake. Aggiungo un generoso cucchiaio di crema pasticcera:

Ripongo la cupolina del cupcake sopra tutto questo ben di Dio. Faccio colare la ganache e lascio rapprendere prima di servire (spero di resistere…):

Buona settimana a tutti!

E un grazie speciale all’ispirazione per questo cupcake: