Whoopie Pies al burro di arachidi

Print Friendly, PDF & Email

Dopo la “maratona” natalizia, risparmiamo un pò di pirottini e prepariamo un dolcetto che ricorda tanto il gelato degli anni ’80!

Vi ricordate, durante l’estate, quel delizioso gelato alla panna e gocce di cioccolato racchiuso tra due biscotti? Si chiamava Cucciolone? Si chiamava Cookie Snack? In ogni modo, vi invito a provare questa versione, che – vi assicuro – vi farà tornare bambini! ^__^

Dosi per 24 biscotti doppi:

  • 270 gr di farina 00
  • 1 cucchiaino di lievito per dolci
  • 1 cucchiaino di lievito per dolci
  • 1 cucchiaino di bicarbonato
  • 1/2 cucchiaino di sale fino
  • 60 gr di burro a temperatura ambiente
  • 60 gr di margarina vegetale
  • 100 gr di zucchero di canna
  • 150 gr di burro di arachidi
  • 1 cucchiaino di estratto naturale di vaniglia (oppure i semi raschiati da 1 baccello di vaniglia)
  • 2 uova grandi, a temperatura ambiente
  • 350 ml di latte
  • 2 cucchiai di succo di limone
  • 1 ricetta di frosting al Philadelphia
  • Gocce di cioccolato fondente

Come prima cosa preparo il latticello: combino il latte con il succo di limone e lo lascio riposare da parte. Preriscaldo il forno a 190°. Fodero una teglia piana con la carta da forno. In una ciotola unisco la farina, il sale, il bicarbonato e il lievito.

Nella ciotola del mio mixer, dotato di frusta piatta e a velocità medio-alta, combino il burro, la margarina, lo zucchero di canna e il burro di arachidi fino ad ottenere una crema soffice e spumosa:

Aggiungo le uova, una alla volta, interrompendo spesso il mixer per raschiare i bordi della ciotola con una spatola in silicone, poi aggiungo l’estratto naturale di vaniglia:

A questo punto riduco il mixer a velocità lenta e aggiungo, alternandoli, i composti di farina (in 3 volte) e latte/limone (in 2 volte) – iniziando e terminando con la farina:

Utilizzo la mia paletta da gelataio (quella piccola, stavolta!) e verso una pallina di impasto sulla teglia, spaziando le successive di 3-4 cm come minimo:

Inforno una teglia alla volta, per circa 15-18 minuti – fino a quando le tortine risultano morbide ma compatte al tatto. Sforno la teglia e la lascio riposare per 5 minuti, poi trasferisco le tortine su di una gratella per farle raffreddare definitivamente.

Come alternativa, ho provato anche a infornare la teglia per whoopie pies:

Nel frattempo preparo il frosting al Philadelphia e lo trasferisco in una sacca a poche. Una volta raffreddate le tortine, ne ricopro una (dalla parte piatta) di frosting e pongo un’altra tortina sopra, come un sandwich. Termino rotolando il bordo di frosting nelle gocce di cioccolato:

Questa ricetta produce una buona quantità di whoopie pies, se vi dovesse capitare di non mangiarle tutte (!) potete benissimo congelarle: una volta scongelate, saranno più buone di quando le avrete fatte! ^__^

Buona settimana!

 

10 risposte a “Whoopie Pies al burro di arachidi”

  1. Una bella alternativa! parecchio calorica maaaa … gustosissssima 🙂
    Grande Fra.
    Ciao e buona settimana.

    VaLe

  2. OMG che delizia!!!
    E poi il biscottone gelato rotondo di quando ero piccola….come faccio a non adorare questa ricetta!!

  3. si chiamava Cookie Snack!!!…il mio gelato preferito di quando ero bambina…peccato non lo facciano più…adoravo il biscotto!! 🙂 Buona idea per tornare indietro nel tempo allora (mica troppo :P)…non mi sono mai cimentata nei Whoopie Pies…

  4. mmmhh che delizia! devono essere super buone …appena ho un attimo le provo subito!!! hai sempre delle ottime idee buona giornata! Ally

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.